Il mese di maggio racchiude molti appuntamenti di rilievo e questo fine settimana, da venerdì 4 a domenica 6 maggio, ne rappresenta il degno prologo.

Venerdì sera il nostro Presidente, Claudia Sala, nel suo ruolo di docente, ci accompagna in una nuova puntata del ciclo di storia dell’arte.  Ci eravamo fermati, l’ultima volta, in compagnia di Leonardo e della sua straripante presenza nella potente e troppo invidiata Lombardia di Lodovico il Moro; ora proseguiremo con i grandi del Rinascimento: Raffaello, Michelangelo, Bramante fino a scoprire il “manierismo” e il suo sfociare nel “neoclassicismo”.

Contemporaneamente, la mostra dei corsi creativi per ragazzi, fa da allegro contorno alle più dotte considerazioni sulla storia dell’arte.
La mostra che si apre venerdì sera, raccoglie i lavori dei ragazzi realizzati in due cicli di dieci lezioni ciascuno.   Le opere in mostra sono l’anteprima di ciò che ci riserva il futuro ed è confortante vedere la manualità, la fantasia ed il talento che questi giovani amici dell’arte sono riusciti a sprigionare sotto la guida appassionata di Anna Bramati e Luisella Meroni.
La mostra può essere visitata, con tutta l’attenzione che merita, anche sabato 5  nel pomeriggio dalle 15 alle 18 oppure domenica 6 maggio, dalle 10 alle 12 o dalle 15 alle 17.

Il week end si conclude con il primo dei grandi appuntamenti per festeggiare i cinquant’anni del Circolo Amici dell’Arte: domenica 6 maggio alle 15, 30 in Piazza del Comune, il concerto della Banda!
Il Corpo musicale di Villasanta ha infatti deciso di dedicarci il suo concerto di apertura con un programma naturalmente adeguato: dai Carmina Burana ai quadri sinfonici di Moussorgsky per finire al Morricone portrait…

Maggio proseguirà con la mostra del Concorso Nazionale di Pittura “Gaudenzio Sacchi” per finire con la mostra di fine corso “Arte e motori” che vedrà per le strade di Villasanta le opere degli allievi dei vari corsi di pittura del CAA.
Se non vi basta… continuano le serate come da programma: la sala pose, le fotografie del cimitero monumentale, la storia dell’arte, la conclusione del corso di Photoshop, la domenica in piazza, le ultime lezioni del corso di fotografia… Insomma se ci seguirete, in maggio non avrete tempo per annoiarvi.

Articoli correlati: